Scopri il dizionario di Italia Affitti con i principali termini utilizzati in ambito immobiliare

A CORPO (VENDITA)

La vendita a corpo è una vendita effettuata a prescindere dalle misure effettive dell’immobile.

A MISURA

La vendita a misura è una vendita immobiliare effettuata sulla base delle misure. Nelle compravendite tra privati non viene mai adoperata perchè per il venditore presenta un rischio notevole: se a un successivo controllo risulta uno scarto tra quanto dichiarato in atto e la realtà, l’acquirente ha diritto a un indennizzo.

ABI

ABI È la sigla dell’Associazione bancaria italiana, che raggruppa gli istituti di credito che operano sul nostro territorio.

ABITABILITÀ

L’abilità è l’idoneità di un immobile ad essere utilizzato come abitazione, secondo i requisiti stabiliti dalle leggi.

ABITAZIONE ABITUALE

L’abitazione abituale è quella nella quale dimora abitualmente la persona fisica, che ne è anche il proprietario.

ABITAZIONE PRINCIPALE

L’abitazione principale è quella nella quale viene eletta la dimora abituale.

ABUSO EDILIZIO

L’abuso edilizio è la variazione della struttura o della volumetria di un immobile non approvata dagli uffici competenti o non sanata successivamente. La presenza di abusi edilizi vieta il trasferimento dell’immobile.

ACCERTAMENTO

L’accertamento è il controllo che il fisco esegue, anche nel caso di compravendita di immobili, verificando la dichiarazione effettuata (o non effettuata) da parte del contribuente, comunicando poi la sua valutazione. Nel caso di rogito di un alloggio l’accertamento è automatico se si dichiara un valore inferiore a 100 volte la rendita catastale.

ACCESSIONE

L’accensione è la situazione di diritto che si verifica quando due cose, appartenenti a proprietari diversi, si uniscono in modo indissolubile. Il proprietario della cosa più importante continuerà ad averla, ma accresciuta. Dal principio secondo il quale la proprietà del suolo si estende allo spazio sovrastante, deriva che nel caso di costruzioni, anche non compiuta dal proprietario, il suolo, che è considerato la cosa principale, attrae nella proprietà la nuova costruzione.

ACCOLLO

L’accollo è un contratto tra il debitore (accollato) e un terzo (accollante), con il quale quest’ultimo assume a proprio carico l’obbligo del debitore, e cioè di pagare il creditore (accollatario).

Questo contratto assume un’importanza particolare nella compravendita di un immobile gravato da ipoteca a garanzia di un mutuo bancario. L’acquirente pagherà un prezzo minore al venditore accollandosi l’obbligo di versare alla Banca le rate di mutuo non ancora scadute. Tra le varie fattispecie di accollo le Banche adottano il cosiddetto accollo cumulativo, secondo cui il debitore originario resta comunque obbligato solidalmente con l’acquirente.

ADDEBITAMENTO DIRETTO (LSV)

L’addebitamento diretto è un modo per pagare fatture, affitto, rate del mutuo, ecc. In questo caso il titolare di un conto corrente autorizza per iscritto il suo creditore e la banca ad addebitare direttamente sul suo conto gli importi dovuti.

AFFITTO

L’affitto è un contratto avente per oggetto la locazione di un bene immobile. L’affittuario deve curare la gestione della cosa locata rispettandone la destinazione economica e in modo da consentire l’esercizio della sua capacità produttiva. Il proprietario, a sua volta, deve consegnare all’affittuario la cosa in modo che essa sia idonea a essere utilizzata secondo le sue capacità produttive. L’affitto è quindi una sottospecie della locazione, dalla quale si distingue fondamentalmente per la natura dell’oggetto del contratto, che consiste in una o più cose idonee alla produzione di beni o servizi. Esempi tipici sono l’affitto di fondi destinati all’agricoltura e l’affitto d’aziende.

AGENTE IMMOBILIARE

L’agente immobiliare è chi intermedia una transazione di compravendita e di affitto di immobili. L’agente deve essere iscritto al ruolo dei mediatori tenuto presso le camere di commercio.

AGRITURISMO

L’agriturismo è una forma di turismo che consiste nel soggiornare presso un’azienda agricola dietro pagamento o con l’impegno di collaborare alle attività stagionali.

AGIBILITÀ

Il certificato di agibilità viene rilasciato dal comune di appartenenza a seguito dei controlli effettuati dall’ Asl. Una casa deve avere determinate caratteristiche di altezza, di luminosità e di presenza di finestre, che vengono stabilite dalle norme edilizie.

ALIQUOTA

E’ la percentuale da applicarsi ad una base imponibile per il calcolo di una imposta o tassa.

AMMINISTRATORE CONDOMINIALE

L’amministratore condominiale è nominato dall’assemblea dei condomini e ed è necessario quando questi sono più di quattro. Dura in carica un anno ed è rieleggibile. Può essere revocato in ogni momento dall’assemblea.

AMMORTAMENTO

L’ammortamento è il procedimento di restituzione del mutuo. Si espleta nel pagamento periodico

di rate composte da una parte di capitale e una di interessi secondo un piano, detto appunto ammortamento.

AMPLIAMENTO

Lavori di ampliamento, di un edificio, un ambiente.

A.N.A.C.I

Associazione nazionale degli amministratori immobiliari.

A.N.A.M.A

Associazione nazionale dei mediatori e agenti. Organizzazione di categoria degli agenti immobiliari aderente a confesercenti.

ANDRONE

L’androne è l’ambiente di passaggio che dal portone esterno di un edificio immette nella scala o nel cortile interno.

ANNOTAZIONE IPOTECARIA

L’annotazione ipotecaria è l’atto che rende pubblico il trasferimento dell’ipoteca a favore di altra persona. Si può verificare nel caso di trasmissione del vincolo dell’ipoteca per cessione, per surrogazione, pegno etc. Il trasferimento non avrà effetto finché l’annotazione non sia stata eseguita.

ANNUNCIO IMMOBILIARE

L‘annuncio immobiliare è un breve testo scritto con cui si comunica una notizia. Offerta o richiesta di interesse economico pubblicata dai giornali in apposite rubriche es.: annuncio immobiliare | annuncio pubblicitario, testo, immagine, sequenza, usati per pubblicizzare un prodotto, un servizio.

ANNULLABILITÀ

L’Annullabilità è la possibilità di rendere inefficace o non valido un atto. Un contratto è annullabile quando è viziato da errore, violenza e dolo, incapacità del soggetto. Il contratto annullabile produce tutti gli effetti per cui era stato stipulato, ma questi vengono meno in conseguenza dell’azione di accoglimento della domanda giudiziale promossa da chi ha interesse. Questo diritto si prescrive in cinque anni.

APERTURA DI CREDITO

L’apertura di credito è un contratto con cui una banca si impegna a tenere a disposizione di un cliente una somma di denaro per un periodo determinato o indeterminato. A meno di diversi accordi tra le parti, il cliente può attingere più volte alla somma, e può effettuare versamenti successivi per reintegrare la propria disponibilità finanziaria (in conto corrente). L’apertura di credito può essere allo scoperto o in bianco (con la sola garanzia personale del cliente sotto forma di cambiali in bianco), o garantita (viene costituito un pegno su valori, o c’è un terzo avallante o fideiussore, oppure da ipoteca su immobile).

APPALTO

L‘appalto è un contratto con cui una persona o un’impresa (appaltatore) assume a proprio rischio e con propri mezzi l’esercizio di un’attività o l’esecuzione di un’opera affidatale da un’altra persona, impresa o ente (appaltante) in cambio di un corrispettivo in denaro: dare, prendere in appalto; gara di appalto; vincere un appalto.

APPARTAMENTO

L‘appartamento è l‘insieme di stanze e di servizi che costituiscono un’abitazione indipendente all’interno di un edificio.

ARBITRATO

Decisione arbitrale | (dir.) risoluzione di una controversia civile mediante il ricorso a uno o più arbitri nominati dalle parti, anzichè in sede giudiziale.

ARREDO

L‘arredo è l‘oggetto o insieme di oggetti che servono ad arredare un locale | arredo urbano, (arch.) tutto ciò che costituisce il completamento funzionale dello spazio urbano

ASSEGNAZIONE DI ALLOGGIO

L‘assegnazione di alloggio è il diritto a ricevere in consegna un alloggio di edilizia residenziale pubblica o di cooperativa edilizia, anche prima di un eventuale trasferimento di proprietà, oppure sentenza della magistratura che assegna a uno dei due coniugi, separati o divorziati, l’alloggio di famiglia.

ASSEMBLEA

L‘assemblea è l‘organo sovrano del condominio. Hanno diritto a partecipare all‘assemblea tutti i condomini, indipendentemente dalle loro quote millesimali di possesso.

ASSEMBLEA DI CONDOMINIO

L‘assemblea di condominio è l‘organo collegiale che rappresenta la volontà del condominio. Vi partecipano di diritto tutti i condomini e in certi casi anche gli usufruttuari e i conduttori. Questi ultimi hanno spesso dritto di voto durante l‘assemblea per le delibere che riguardano l’impianto di riscaldamento e condizionamento.

ASTA

L‘asta è la vendita pubblica di beni al migliore offerente: vendere, mettere all’asta; asta fallimentare, quella dei beni di proprietà di un’impresa o di un imprenditore fallito | procedimento con cui l’autorità monetaria di un paese colloca i buoni ordinari del tesoro | asta pubblica, procedimento con cui lo stato o un altro ente pubblico dà in appalto la realizzazione di un’opera o lo svolgimento di un’attività o di un servizio | asta al rialzo, al ribasso, con offerte che aumentano il prezzo (nelle vendite) o lo diminuiscono (negli appalti).

ATTICO

L‘attico è l‘ultimo piano abitabile di un edificio, costruito al di sopra della cornice di coronamento, in genere arretrato rispetto alla facciata.

ATTIVITÀ PROMISCUA

L‘attività promiscua per il Fisco, indica l’esercizio contemporaneo di attività classificate come diverse nello stesso immobile, quindi sottoposte a regimi diversi (norme fiscali, di sicurezza, urbanistiche, antincendio, eccetera). Il caso tipico di attività promiscua è quello dell’abitazione utilizzata anche come ufficio.

ATTO NOTORIO

L‘atto notorio è l‘atto ricevuto da pubblico ufficiale nel quale vengono verbalizzate deposizioni o asserzioni giurate.

ATTO PUBBLICO

L‘atto pubblico è il documento redatto nelle forme di legge da un notaio o da altro pubblico ufficiale che, in genere, ha determinati obblighi di verifica del contenuto dell’atto.

ATTO SOSTITUTIVO DI ATTO NOTORIO

L‘atto sostitutivo di atto notorio è la dichiarazione sostitutiva di documentazione pubblica che la legge concede in casi determinati, resa davanti a un pubblico ufficiale incaricato di verificare l’identità del dichiarante, ma non la corrispondenza a verità delle sue asserzioni.

AUTOCERTIFICAZIONE

L‘autocertificazione è la dichiarazione del cittadino che certifica, sotto responsabilità penale, i propri dati anagrafici; può sostituire il certificato rilasciato dal competente ufficio comunale.

AUTORIZZAZIONE EDILIZIA

L‘autorizzazione edilizia è l‘assenso del sindaco per eseguire opere edili senza il pagamento di oneri.

AVVIAMENTO COMMERCIALE

L‘avviamento commerciale è l’indennità che deve versare il locatore di un immobile non abitativo al conduttore, nei casi previsti dalla legge 392/78, al termine della locazione stessa.

BAGNO

Il bagno è la stanza con vasca da bagno e servizi igienici

BAITA

La Baita è una piccola costruzione,usata come ricovero in alta montagna, di sassi o di legno.

BALCONE

Il balcone è una sporgenza dalla facciata, munita di ringhiera o di parapetto, non superiore ai due metri di superficie (oltre questo limite di regola viene chiamato terrazzo).

BANCA

La banca è un’azienda di produzione indiretta, che esercita la funzione creditizia dedita all’attività di raccolta di risparmio tra il pubblico e l’erogazione del credito. La natura di banca deriva quindi dall’attività di intermediazione, ossia dall’impiego di capitale di terzi in operazioni di prestito.

BANCA DATI

La banca dati è l’insieme di informazioni raccolte e conservate per mezzo di sistemi elettronici, accessibili a utenti diversi in modo semplice e veloce.

BARRIERE ARCHITETTONICHE

Sono tutti quegli ostacoli che impediscono un comodo utilizzo degli ambienti e delle strutture connesse. Gli edifici devono essere costruiti rispettando la specifica legge che disciplina la materia.

BED AND BREAKFAST

Forma di ospitalità turistica di tipo familiare presso camere inserite nell’abitazione principale della famiglia con servizio di prima colazione, pulizia e cambio lenzuola. Il bed and breakfast non necessita di partita Iva e di iscrizione nel registro esercenti ed è stata riconosciuta di recente dalla maggior parte delle regioni. I relativi proventi vanno denunciati come “redditi diversi”.

BENE

Tutto quanto serve a soddisfare i bisogni dell’uomo. Sono beni le cose che possono formare oggetto di diritti. I beni si classificano in beni mobili e immobili. Sono beni immobili il suolo, le sorgenti e i corsi d’acqua gli alberi, gli edifici e le altre costruzioni, e tutto ciò che naturalmente o artificialmente è incorporato al suolo. Sono mobili tutti gli altri beni.

BENE IMMOBILE

E’ bene immobile il suolo, gli edifici e le costruzioni edili, le sorgenti, i corsi d’acqua, tutto ciò che è artificialmente o naturalmente incorporato al suolo (per esempio, condotta idrica o albero).

BILANCIO PREVENTIVO

Programmazione finanziaria, generalmente allestita per un anno, che contrappone le entrate e le uscite per l’esercizio finanziario successivo. Il bilancio preventivo lo può fare un privato, una famiglia, un’azienda o uno stato.

BILOCALE

Si dice bilocale un’unità immobiliare costituita da due locali e servizi.

BOLLO

Per molti contratti lo Stato, per ragioni fiscali, impone l’uso della carta bollata (imposta). L’inosservanza di tali norme non dà luogo alla nullità del contratto, ma ad una sanzione pecuniaria.

BOW-WINDOW

Il Bow-window è una parte di ambiente che sporge all’esterno della facciata di un edificio, come un terrazzino chiuso da vetrate.

BOX

Si chiama box, l‘autorimessa al piano terreno o seminterrato di un edificio per il ricovero di una sola autovettura

BREAK-EVEN POINT

Il break-even point è il punto di pareggio tra costi e ricavi di un’impresa. Rappresenta il fatturato minimo che consente all’azienda di chiudere in pareggio.

BUONA FEDE

Convinzione di pensare o agire onestamente e senza arrecar danno a nessuno. In generale, la buona fede si identifica con la convinzione di aver acquistato un diritto sulla cosa per mezzo di un titolo che si ritiene idoneo, ma non lo è.

BUONENTRATA

Somma richiesta in aggiunta al canone di locazione come condizione perchè sia stipulato un contratto. Spesso illegittima.

BUONUSCITA

Somma patteggiata dal locatore con il conduttore perchè quest’ultimo lasci libero l’immobile locato.

CAPACITÀ DI PAGAMENTO

Capacità del mutuatario di far fronte ai suoi impegni finanziari.

CAMBIO DI RESIDENZA

È obbligatorio, entro 20 giorni dalla data di trasferimento, presentarsi allo sportello comunale competente e compilare il modulo di domanda di iscrizione all’Anagrafe della popolazione residente, in cui si trascrive il nuovo indirizzo.

CAMERA DI COMMERCIO

È un ente autonomo di diritto pubblico sottoposto a vigilanza del Ministero dell’Industria; è istituita in ogni provincia al fine di coordinare e rappresentare in modo unitario gli interessi delle attività economiche delle rispettive province e fornendo i servizi all’uopo necessari.

CANCELLAZIONE D’IPOTECA

Può così definirsi la procedura che ha come obiettivo l’eliminazione della iscrizione di una ipoteca su un bene immobile, normalmente una volta che sia stato saldato il relativo debito.
Di ciò può occuparsi un notaio o, se l’ipoteca è concessa a favore di un Istituto di credito, anche quest’ultimo direttamente secondo le norme fissate dalla legge numero 40 del 2 aprile 2007. Essendo l’ipoteca un diritto reale di garanzia che può portare alla vendita forzata del bene che ne è oggetto, è indispensabile che al momento della vendita ne sia assicurata la cancellazione.

CAPARRA

La caparra è la clausola utilizzata per rendere più forte il vincolo contrattuale. È una somma di denaro versata da chi vuole acquistare casa come anticipo sul prezzo globale, e che impegna reciprocamente venditore e acquirente a rispettare gli obblighi assunti. La caparra può essere di due tipi: confirmatoria o penitenziale. La confirmatoria è quella somma di denaro che l’acquirente versa al venditore al momento del compromesso a garanzia degli impegni assunti, ed a titolo di acconto sul prezzo dovuto. In questo modo le parti s’impegnano a concludere l’affare e per questa ragione, se l’acquisto va a monte perché il compratore si rifiuta di portarlo a termine, resta al venditore come indennizzo, mentre se è invece il venditore a cambiare idea, l’acquirente mancato ha il diritto alla restituzione della caparra raddoppiata. Quando in un contratto si parla semplicemente di “caparra” si intende, con tale termine, la “caparra confirmatoria”. La caparra penitenziale, invece, costituisce il corrispettivo del diritto di recedere stabilito dalle parti direttamente nel contratto: come nel caso della caparra confirmatoria, chi recede perde quanto versato o dovrà restituire il doppio di quello che ha ricevuto.

CAPITALE

In ambito economico, il capitale indica il potere d’acquisto non speso e destinato alla produzione di beni e servizi. È in generale possibile distinguere tra capitale produttivo e capitale finanziario.

CAPITOLATO

Allegato del contratto di mutuo che riporta analiticamente le clausole contrattuali. Ma può essere anche la descrizione dettagliata dei lavori da eseguire, e del materiale da utilizzare. Fa parte integrante del contratto d’appalto con il quale viene affidato a un’impresa la costruzione o i lavori di ristrutturazione di un immobile.

CASA

Edificio a uno o più piani, suddiviso in vani e adibito ad abitazione; l’appartamento in cui una famiglia dimora: casa di proprietà, in affitto seconda casa, quella che si possiede per trascorrervi le vacanze o i weekend | metter su casa, arredarla vivere in una bella casa; casa signorile, popolare.

CASA D’EPOCA

È un edificio di particolare interesse storico o architettonico, se pure non posto sotto il controllo ed il vincolo del Ministero competente.

CATASTO

Il catasto è l’ufficio presso il quale si trovano le mappe catastali (planimetrie dei fabbricati e le mappe dei terreni) e si tengono aggiornati i registri che contengono la descrizione dei singoli immobili e delle rispettive rendite. Più in generale il catasto è il sistema di rappresentazione e di censimento, a scopo fiscale, di tutto lo stato, tenuto dall’Agenzia del Territorio.

CATEGORIA CATASTALE

Consiste nell’individuare in ciascuna zona le varie categorie di immobili. La categorie catastali sono cinque:

A (abitazioni),

B (edifici a uso collettivo),

C (commerciali),

D (immobili industriali),

E (immobili speciali).

In ogni categoria sia hanno ulteriori distinzioni.

Quella delle abitazioni, ad esempio, si divide in:

A1 (lusso),

A2 (civile),

A3 (economica),

A4 (popolare),

A5 (ultrapopolare),

A6 (case rurali),

A7 (villini),

A8 (ville),

A9 (immobili storici).

CESSIONE DI FABBRICATO

La cessione di fabbricato è una comunicazione che deve essere fatta da chi cede in uso esclusivo a qualsiasi titolo (vendita, affitto, uso gratuito, donazione, comodato, ecc.), anche con contratto verbale e per un tempo superiore ad un mese, un fabbricato o parte di esso.

CIRCUITO DI SCAMBIO

Si dice circuito di scambio l‘organizzazione internazionale che permette lo scambio di periodi di soggiorno tra proprietari di quote di multiproprietà o di diritti analoghi. Le più importanti sono Rci e Interval International.

CLASSE CATASTALE

Le classi catastali sono in numero molto variabile. Ogni categoria viene suddivisa in tante classi quanti sono i gradi delle rispettive capacità di reddito, dal n.1 a salire. È un ulteriore elemento identificativo dell’immobile, e viene attribuito dall’Ufficio tecnico erariale.

CLAUSOLA PENALE

Per rafforzare il vincolo contrattuale, le parti inseriscono nel contratto una clausola[3] con cui si stabilisce quanto dovrà essere pagato, a titolo di penale, da chi si dovesse rendere inadempiente o dovesse ritardare nell’adempimento. La clausola penale è dovuta indipendentemente dalla prova del danno.

COMMISSIONE

Il contratto di commissione è un mandato che ha per oggetto l’acquisto e la vendita di beni da parte di un soggetto (commissionario) per conto del committente. Al commissionario spetta una provvigione per la prestazione, commisurata all’importo della transazione.

COMPRAVENDITA

La compravendita è un contratto tramite il quale si trasferisce la proprietà di una cosa o di un oggetto verso il corrispettivo di una somma di denaro (prezzo). È il contratto più comune nella società contemporanea e non richiede formalità particolari. Se per oggetto del contratto ci sono beni immobili allora dovrà essere scritto e sarà comunque soggetto alla trascrizione nei pubblici registri. La vendita è un contratto consensuale. Per il suo perfezionamento non occorre la consegna della cosa; la consegna costituisce una delle obbligazioni del venditore.

COMPROMESSO

Il compromesso è il termine usato impropriamente per indicare il contratto preliminare nelle compravendite immobiliari. È il contratto con il quale le parti si obbligano a concludere un futuro contratto di cui fin d’ora viene determinato l’intero contenuto. Oggetto del contatto è una prestazione. Il compromesso è chiamato anche “promessa di vendita”.

CONCESSIONE EDILIZIA

La concessione edilizia è l’atto rilasciato dal comune per la costruzione di un immobile. Per la concessione la destinazione d’uso e i volumi realizzati devono rispettare gli strumenti urbanistici. Qualsiasi difformità dalla concessione costituisce abuso edilizio. Un’abitazione con abusi non sanati può essere venduta ma il venditore deve dichiararlo nel rogito.

CONDOMINIO

Il condominio è la comunione di proprietà, molto diffusa nell’edilizia moderna. Si verifica quando gli appartamenti di un edificio non appartengono alla stessa persona. Ciascuna di queste persone è proprietaria esclusiva della propria unità immobiliare, e in comunione di alcune parti comuni dell’edificio: il suolo, le fondazioni, le scale, i tetti, i cortili, ecc. La comunione condominiale non è soggetta a scioglimenti. La quota di partecipazione del singolo proprietario sulle parti comuni è proporzionale al valore del piano, o porzione di essa, ed è conteggiata in millesimi.

CONDONO EDILIZIO

Il condominio edilizio è quella dichiarazione che regola eventuali abusi posti in essere successivamente alla costruzione di un edificio quali ad esempio l’apertura di una finestra, la chiusura di un balcone, la copertura di un terrazzo ecc. In mancanza di condono, e si riscontrino comunque difformità tra la planimetria originariamente depositata in catasto e quella attuale, vi sono due possibilità: o si tratta di semplici irregolarità formali, sanabili con una semplice segnalazione in catasto, o invece si tratta di irregolarità sostanziali che violando leggi e regolamenti urbanistici. In quest’ultimo caso le irregolarità andavano “sanate” mediante il condono edilizio.

CONDUTTORE

Il conduttore, in un contratto di locazione, il soggetto che gode di una cosa mobile o immobile per un dato tempo verso un corrispettivo.

CONSERVATORIA DEL REGISTRO

La conservatoria del registro è l’ufficio dove si conservano e si aggiornano i documenti che attestano i passaggi di proprietà degli immobili

CONSUMATORE

Il consumatore è la persona che acquista prodotti e servizi per uso personale o comune.

CONTO

Il conto è il servizio offerto dalla banca o dalla posta che consente ai clienti di gestire e investire il proprio denaro. Esistono diversi tipi conto (p. es. conti correnti, privati o di risparmio) che possono essere intestati a una o più persone nonché a una ditta.

CONTO CORRENTE BANCARIO (DI CORRISPONDENZA)

Il conto corrente bancario di corrispondenza è un rapporto di credito e di debito che si instaura tra una banca e i suoi clienti ove il correntista può disporre in qualsiasi momento delle somme risultanti a suo credito, e può dare mandato alla banca di svolgere incarichi vari come fare pagamenti, riscossioni ecc.

CONTRATTO PRELIMINARE DI COMPRAVENDITA

Il contratto preliminare di compravendita è il contratto con il quale le parti si obbligano a concludere un futuro contratto di cui fin d’ora viene determinato l’intero contenuto. Oggetto del contatto è una prestazione. Il compromesso è chiamato anche “compromesso” o “promessa di vendita”.

CREDITO

Il credito è l’obbligazione in base al quale il creditore (persona, azienda o banca) trasferisce beni, sevizi o denaro a un altro soggetto (debitore), in cambio della promessa di quest’ultimo di provvedere entro una determinata scadenza al pagamento dei beni o alla restituzione del denaro, e al pagamento di un interesse.

CREDITO GARANTITO

Il credito garantito è il credito per il quale si richiede una garanzia (p. es. titoli, immobili, etc.) per poter coprire adeguatamente il debito, e che deve avere un valore almeno equivalente alla somma prestata. Se il debitore non è in grado di rimborsare quanto dovuto, il creditore può soddisfare le sue pretese sul bene in garanzia.

CREDITO REVOLVING

Il credito revolving è il credito che, nel periodo concordato, può essere estinto e nuovamente richiesto.

CREDITORE

Il creditore è la persona fisica o giuridica che ha diritto a riscuotere una somma o, in generale, a ricevere una prestazione, da un’altra persona, il debitore.

D.I.A.(DICHIARAZIONE DI INIZIO ATTIVITÀ)

Si chiama Dichiarazione di inizio attività il documento redatto da un professionista abilitato che descrive i lavori di manutenzione straordinaria da effettuarsi in un immobile.

DANNO PATRIMONIALE

Il danno patrimoniale consiste nella perdita economica subita dal creditore, per effetto dell’inadempimento, e che si concretizza in una diminuzione del suo patrimonio. Il creditore ha il dovere di non aggravare il danno ricevuto. Il risarcimento del danno patrimoniale è dovuto solamente quando esista un nesso causale tra inadempimento e danno.

DATA CERTA

La data certa è uno dei requisiti di forma di un documento o di un atto e consiste nell’indicazione del giorno, del mese e dell’anno in cui è stato redatto. La data diviene certa con la registrazione dell’atto presso l’ufficio del registro.

DEALER

Dealer è l’intermediario finanziario che opera sia in proprio sia per conto terzi.

DEBITO

Il debito è la posizione giuridica passiva del rapporto obbligatorio. Debito e obbligazione sono termini equivalenti, ma nel gergo comune si riferisce esclusivamente all’obbligazione pecuniaria. In pratica il debito non è altro che la somma di denaro che una persona deve a un’altra.

DECORO EDILIZIO

Il decoro edilizio è l‘armonia archiettonica dell’aspetto esterno dell’edificio, che è considerato bene tutelabile nei rapporti di condominio.

DECRETO DI ESPROPRIO

Il decreto di esproprio è l‘atto di pubblica autorità competente con cui si decide l’espropriazione di una proprietà privata per pubblica utilità.

DELEGA

La delega è un atto giuridico con il quale una persona attribuisce ad un altra il potere di rappresentarla, cioè di compiere in sua vece un atto o un negozio giuridico La delega serve a rendere noto a tutti coloro con i quali il rappresentante entrerà in contatto, che lo stesso è stato autorizzato a trattare.

DEMANIO

Il demanio è quel bene immobile che appartiene allo Stato, alle Regioni, alle Province e ai Comuni.

Sono demaniali solo i beni che la legge indica come tali (es. spiagge, porti, caserme, strade, aeroporti, monumenti storici, opere d’arte, musei, etc.).

DEPANDANCE

La dependance è l’edificio secondario separato, che fa parte di una villa, di un albergo e simile.

DEPOSITO CAUZIONALE

Il deposito cauzionale è la somma versata a garanzia. Nella locazione la versa l’inquilino per garantire la buona conservazione della casa.

DETRAZIONE FISCALE

La detrazione fiscale rappresenta l’importo, anche in misura percentuale, che può essere scalato da quanto il contribuente sarebbe tenuto a versare.

DIFFIDA AD ADEMPIERE

La diffida ad adempiere è una dichiarazione scritta con la quale si intima alla parte inadempiente di adempiere in un congruo termine alla sua obbligazione. Decorso il termine ed in mancanza di adempimento, il contratto si intenderà risolto.

DIMORA

La dimora è la permanenza di fatto e non abituale di una persona in un determinato luogo. Si differenzia dalla residenza per il tempo di permanenza. La dimora è, ad esempio, la casa dove si trascorrono le vacanze.

DIRETTORE DEI LAVORI

Il direttore dei lavori, nei rapporti di appalto, è il tecnico incaricato dal committente di verificare le opere eseguite dall’appaltatore.

DIRITTO D’USO

Consiste nel diritto di servirsi di una cosa e, se è fruttifera, di raccogliere i frutti limitati ai bisogni propri e della famiglia. Il diritto d’uso, come quello di abitazione, non si può cedere o dare in locazione.

DIRITTO DI ABITAZIONE

Si definisce diritto di abitazione il diritto di abitare una casa limitatamente ai bisogni propri e della propria famiglia. Non la si può dare in locazione, né venderla.

DIRITTO DI PEGNO

Il creditore ha il diritto di prendere possesso di determinati valori patrimoniali del debitore come garanzia della somma prestata (costituzione in pegno). In caso di mancato rimborso del debito, il creditore può rivalersi sul valore del pegno mediante vendita forzata.

DIRITTO DI SUPERFICIE

Il diritto di superficie è tutto ciò che sta sopra o sotto il suolo appartiene al proprietario del suolo stesso. La superficie consiste o nella proprietà della costruzione, o nel diritto che il proprietario del suolo concede ad altri, di fare al di sopra del suolo una costruzione.

DIRITTO DI USUFRUTTO

L’usufruttuario ha diritto di godere della cosa altrui, ma ne deve rispettare la destinazione economica. La durata non può eccedere la vita dell’usufruttuario. L’usufruttuario può cedere ad altri il proprio diritto, può concedere l’ipoteca e può anche dare in locazione le cose che formano oggetto di usufrutto.

DISIMPEGNO

Il disimpegno è il locale di disimpegno, che serve da ripostiglio o da accesso ad altri locali.

DISPENSA

Nella casa, locale o mobile luogo in cui si conservano i cibi: avere la dispensa ben fornita.

DISPOSIZIONE DI INCASSO

Ordine dato da un cliente alla propria banca di incassare, direttamente o tramite altra istituzione creditizia, un credito vantato nei confronti di un terzo. L’ordine può essere impartito mediante la presentazione di documenti cartacei rappresentativi del credito (effetti, fatture, Riba cartacee) o con modalità elettroniche (Mav, Riba elettroniche, RID) e può essere eseguito mediante addebito preautorizzato del conto del debitore, ovvero mediante modalità di volta in volta prescelte dal debitore stesso (addebito in conto corrente, assegno, contante, etc.).

DISTANZE NELLE COSTRUZIONI

La distanza nelle costruzioni è stabilita dai regolamenti comunali. Il codice civile stabilisce comunque che non può essere inferiore a tre metri.

DISTRIBUTORE AUTOMATICO DI CONTANTI (BANCOMAT)

Il distributore automatico di contanti (bancomat) è il terminale automatizzato a disposizione della clientela delle banche per il prelevamento di contanti o esecuzione di transazioni.

DIVERSIFICAZIONE

La diversificazione è la ripartizione dei fondi a disposizione dell’investitore su diverse attività finanziarie finalizzata alla riduzione del rischio d’investimento.

DIVIDENDO

Il dividendo è il complesso degli utili che le società, secondo i risultati della loro attività, decidono di distribuire sotto forma di dividendi, di quote di profitti, di quote d’interesse, etc., ai proprietari del capitale.

DOCUMENTO

Per documento si intende ogni cosa idonea a rappresentare un fatto, in modo da consentire la presa di conoscenza a distanza di tempo.

DOMICILIO

Il domicilio è nel luogo in cui la persona ha stabilito la sede principale dei suoi affari ed interessi

ENTE PUBBLICO ECONOMICO

Ente pubblico economico è l’ espressione con la quale vengono indicati gli enti pubblici che operano nel campo della produzione e dello scambio di beni e servizi sia in regime di monopolio, sia in concorrenza con le imprese private. Dotati di personalità giuridica pubblica, ente pubblico economico ha per oggetto esclusivo o prevalente lo svolgimento di un’attività d’impresa in regime privatistico, in particolare per quanto concerne la disciplina del rapporto di lavoro dipendente, l’obbligo d’iscrizione nel registro delle imprese e i profili patrimoniali. Non si applicano, invece, le norme riguardanti le procedure fallimentari.

ENTE CREDITIZIO

La banca è un’azienda di produzione indiretta, che esercita la funzione creditizia dedita all’attività di raccolta di risparmio tra il pubblico e l’erogazione del credito. La natura di banca deriva quindi dall’attività di intermediazione, ossia dall’impiego di capitale di terzi in operazioni di prestito.

ENTE LOCALE

L’ente locale è rappresentato dai Comuni, dalla Province, dalle Comunità Montane, dalle Aree metropolitane e dalle Unioni di Comuni.

EONIA (EURO OVERNIGHT INDEX AVERAGE)

L’eonia (euro overnight index average) è la media ponderata dei tassi overnight comunicati alla BCE da un campione di banche operanti nell’area dell’euro.

EROGAZIONE

L’ erogazione è l’operazione con la quale l’Istituto creditizio consegna al mutuatario, le somme richieste.

ERRORE

L’ errore rappresenta uno dei vizi del consenso. Determina l’annullamento del contratto quando trattasi di errore essenziale, riconoscibile dall’altro contraente.

ESECUZIONE FORZATA

L’ esecuzione forzata è l’azione legale mediante la quale l’istituto di credito, fa valere il proprio diritto di possesso su un oggetto patrimoniale (gravato da un vincolo di garanzia del credito), mediante la vendita, per soddisfare le sue pretese

ESTIMO FISCALE

L’ estimo fiscale è la valutazione dei beni immobili e delle relative rendite, compiuta dall’Autorità Finanziaria allo scopo di determinare l’imponibile fiscale.

ESTINZIONE ANTICIPATA

In base ai dettami della legge il debitore ha la facoltà di estinguere anticipatamente il proprio debito, corrispondendo all’Ente finanziatore un compenso, contrattualmente stabilito, in aggiunta al capitale restituito anticipatamente.

ESTRATTO CONTO

L’ estratto conto è documento inviato dalla banca al cliente, con periodicità mensile o trimestrale, nel quale sono riportati in ordine cronologico tutti i movimenti finanziari (entrate/uscite) relativi al rapporto di c/c intrattenuto con l’istituto di credito.

EURIBOR (EURO INTERBANK OFFERED RATE)

Si dice Euribor (Euro Interbank Offered Rate) il Tasso interbancario di riferimento, diffuso giornalmente dalla Federazione Bancaria Europea come media ponderata dei tassi di interesse ai quali le Banche europee cedono i depositi in prestito. È utilizzato come parametro di indicizzazione dei mutui ipotecari a tasso variabile. I tassi Euribor sono oltre due dozzine e si distinguono in base alla durata (a una settimana, a un mese, a sei mesi, etc.) e al divisore di riferimento (360 anno commerciale, 365 anno solare).

EURIRS

L’ Eurirs è il parametro di indicizzazione dei mutui ipotecari a tasso fisso, detto anche IRS. Tasso interbancario di riferimento diffuso giornalmente dalla Federazione Bancaria Europea pari ad una media ponderata delle quotazioni alle quali le banche europee realizzano l’Interest Rate Swap.

EVIZIONE

L’evizione è una garanzia che è opportuno menzionare nel compromesso, prima di versare la caparra confirmataria. Si verifica l’evizione quando al momento della conclusione del contratto la cosa venduta non era di proprietà del venditore. Contro tale pericolo viene predisposta la garanzia dell’evizione, che in tale caso consente a chi ha dovuto restituire la casa, di farsi risarcire il danno dal venditore che dovrà restituire il prezzo, gli interessi, le spese e risarcire il danno.

FABBRICATO

Il fabbricato è la costruzione coperta da vie o spazi vuoti oppure separata da altre costruzioni mediante muri maestri che si elevano senza soluzione di continuità, dalle fondamenta al tetto e che disponga di uno o più liberi accessi alla via e possa avere una o più scale autonome.

FABBRICATO NON RESIDENZIALE

Il fabbricato o quella parte di fabbricato destinato esclusivamente o prevalentemente ad un uso diverso da quello residenziale.

FABBRICATO RESIDENZIALE

Il fabbricato o quella parte di fabbricato destinato esclusivamente o prevalentemente ad abitazione per famiglie.

FACTORING

Il factoring è il contratto di derivazione anglosassone con cui un soggetto, che prende il nome di factor assume l’obbligo di gestire, per conto di un’impresa, l’amministrazione di alcuni o tutti i crediti di cui questa è titolare. Il contratto factoring può essere o pro soluto (con rischio di credito a carico del cessionario) o pro solvendo (con rischio di credito a carico del cedente), di crediti commerciali a banche o a società specializzate.

FALLIMENTO

Il fallimento è il procedimento predisposto per espropriare a favore dei creditori il patrimonio di un debitore insolvente. Consiste nella dichiarazione dell’insolvenza di un imprenditore, ossia l’impossibilità di soddisfare regolarmente gli impegni assunti. Effetto del fallimento è lo spossessamento cioè la perdita della disponibilità e dell’amministrazione dei beni del fallito ed il passaggio dell’amministrazione al curatore. Il ricavato della liquidazione viene suddiviso tra i creditori per soddisfare le loro pretese.

FATTISPECIE

Si dice fattispecie la situazione-tipo prevista da una norma giuridica.

FIDEIUSSIONE

La fideiussione è il contratto con il quale un soggetto, fideiussore, obbligandosi personalmente nei confronti del creditore, garantisce l’adempimento di una obbligazione altrui. Debitore principale e fideiussore sono obbligati in solido al pagamento del debito. La fideiussione è efficace anche se il debitore non ne ha conoscenza. La garanzia è personale perché il creditore può soddisfarsi sopra il patrimonio di una persona diversa dal debitore.

FINANZIAMENTI AGEVOLATI

Con la definizione Finanziamenti Agevolati, si intende una particolare forma di credito legata a quei finanziamenti che godono di una forma di contributo erogato da un Ente Esterno, calcolato in base a diverse tipologie di agevolazione.

FINANZIAMENTO

Il finanziamento è l’operazione mediante la quale un soggetto ottiene i mezzi finanziari necessari alla realizzazione di investimenti o al soddisfacimento dei propri bisogni. Tutti i finanziamenti assumono comunque la forma di un contratto scritto si perfeziona non con il semplice consenso, ma con l’effettiva consegna di quanto si vuole dare a prestito. Questo particolare tipo di contratto di chiama Mutuo.

FINANZIARIA

La finanziaria è strumento legislativo che ha la funzione di definire la manovra di bilancio nell’ambito del processo di formazione e approvazione del bilancio preventivo dello stato.

FIRMA ELETTRONICA

La firma elettronica è la tecnica impiegata per rendere certa la provenienza di documenti che circolano su una rete di trasmissione dati. La firma elettronica, a seconda del livello di sicurezza offerto agli utenti, può articolarsi in firma elettronica avanzata, firma elettronica qualificata, firma digitale.

FONDI COMUNI D’INVESTIMENTO IMMOBILIARE

I fondi comuni d’investimento immobiliare sono fondi chiusi che investono esclusivamente o prevalentemente in beni immobili, diritti reali immobiliari e partecipazioni in società immobiliari.

FONDO COMUNE D’INVESTIMENTO

Il fondo comune d’investimento è un organismo specializzato che, attraverso la vendita di quote agli investitori, costituisce il cosiddetto “patrimonio del fondo”. Il fondo comune d’investimento

viene investito allo scopo di maggiorarlo e aumentare così il valore delle quote (rendimento per i clienti). Per minimizzare il rischio di perdita, è prassi operare una diversificazione degli investimenti tra diversi strumenti.

FORMA AD SUBSTANTIAM

Per gli atti di rilevante importanza, la legge esige che si adotti una forma particolare, cioè quella scritta, prescritta “Ad Substantiam”: l’atto cioè è valido se redatto con la forma stabilita.

FORMALITÀ PREGIUDIZIEVOLE

Formalità pregiudizievoli sono vincoli insistenti sullo stato di diritto dell’immobile che pregiudica la possibilità di alienazione e disponibilità del medesimo ad es. ipoteca giudiziale, pignoramento, sequestro cautelativo o conservativo.

FORZA MAGGIORE

Forza maggiore è l’impossibilità sopravvenuta di effettuare la prestazione, ossia la prestazione è divenuta impossibile senza colpa del debitore.

FRANCHIGIA

Per periodo di franchigia si intende quello durante il quale l’Ente erogante rinuncia a calcolare gli interessi anche se andranno ad influenzare sia il tasso di interesse sia le spese accessorie del finanziamento.

FRAZIONAMENTO

Il frazionamento è la suddivisione dell’importo originario di un mutuo, o del capitale residuo al momento dell’operazione. Chi si accolla una delle quote risponde verso l’Ente erogante nel limite della quota stessa. Al frazionamento del mutuo corrisponde generalmente anche il frazionamento dell’ipoteca.

GARANZIA GENERICA

La garanzia generica è la garanzia che tutti i creditori hanno di soddisfare le proprie ragioni, mediante esecuzione forzata su tutti i beni del debitore a parità di condizione.

GARANZIA PER EVIZIONE

La garanzia per evizione è l’insieme degli obblighi che incombono sul venditore. L’evizione è una garanzia che è opportuno menzionare nel compromesso, prima di versare la caparra confirmatoria. Si verifica l’evizione quando al momento della conclusione del contratto la cosa venduta non era di proprietà del venditore. Contro tale pericolo viene predisposta la garanzia dell’evizione, che in tale caso consente a chi ha dovuto restituire la casa, di farsi risarcire il danno dal venditore che dovrà restituire il prezzo, gli interessi, le spese e risarcire il danno.

GARANZIA PER I VIZI DELLA COSA VENDUTA

Il venditore è tenuto a garantire che la cosa venduta è immune da vizi (da difetti) che la rendono inidonea all’uso o ne diminuiscono in modo apprezzabile il valore.

GARANZIA PERSONALE

La garanzia personale è l’atto con cui un soggetto, obbligandosi personalmente verso il creditore, garantisce l’adempimento di una obbligazione altrui. Le garanzie personali sono il Mandato di credito, l’Anticresi, la Fideiussione e l’Avallo con le quali i soggetti che le sottoscrivono s’impegnano ad adempiere al posto ed in concorso con il debitore principale. La garanzia è personale perché il creditore, in caso di inadempimento, può soddisfarsi sopra il patrimonio di una persona diversa dal debitore.

GARANZIA REALE

La garanzia reale sono il pegno, l’ipoteca ed il privilegio con le quali vengono costituiti a garanzia specifici beni vincolati a favore del creditore in forma preferenziale, escludendoli da eventuali azioni da parte di altri creditori.

GARAGE

Il garage è un locale (autorimessa o box) dove si custodiscono gli autoveicoli

GAZEBO

Il Gazebo è un chiosco da giardino; piccolo belvedere

GESTIONE DI TESORERIA

Con riferimento allo Stato, gestione di tesoreria indica l’insieme dei rapporti finanziari tra il Tesoro e altri soggetti, con l’esclusione dei rapporti rilevati nel bilancio dello Stato. Con riferimento alle banche, riguarda le operazioni di gestione della liquidità.

GESTIONI DI PATRIMONI MOBILIARI

La gestione patrimoni mobiliari è l’attività svolta da banca o altra società d’investimento autorizzata (SIM, SGR, etc.), finalizzata alla gestione delle disponibilità finanziarie di un cliente con l’obiettivo della massimizzazione del rendimento.

GIARDINO

Il giardino è l’appezzamento di terreno in cui si coltivano fiori e piante ornamentali: giardino privato, pubblico; giardino pensile, su terrazza; giardino all’italiana, diviso in aiuole geometricamente ordinate; giardino all’inglese, con vasti prati, boschetti e piante sparse, giardino d’inverno, larga sala con le pareti a vetri, ricca di piante, un tempo tipica di alberghi o ville di lusso.

GIRATA

Si definisce girata la dichiarazione, scritta su un titolo di credito, con la quale il possessore del titolo (girante) ordina al debitore di effettuare il pagamento dell’importo, a favore di un altro soggetto (giratario).

GIROCONTO

Il giroconto è l’operazione bancaria con la quale una banca trasferisce una somma, su ordine di un correntista, dal suo conto corrente a un altro, presso una stessa banca o presso altra banca.

GRADO IPOTECARIO

Si dice che l’ipoteca “prende grado” al momento della sua iscrizione. Questo vuol dire che ogni volta che si iscrive ipoteca si riceve un numero d’ordine il quale determina il “grado dell’ipoteca”, e cioè si indica chi dovrà soddisfarsi per primo.

GRUPPO DI AZIONE FINANZIARIA INTERNAZIONALE (GAFI)

Gruppo costituito dal G7 nel 1989 per promuovere e sviluppare, anche attraverso l’emanazione di Raccomandazioni, l’azione di contrasto del riciclaggio dei proventi illeciti e la cooperazione per prevenire il riciclaggio stesso, verificando l’adeguatezza della normativa predisposta in materia dai diversi paesi e individuando i paesi e i territori non cooperativi. Ha recentemente esteso le proprie competenze all’azione di contrasto del finanziamento al terrorismo.

HINTERLAND

L’hinterland è il territorio circostante una grande città, sul quale essa esercita influenza sociale, economica e culturale e di cui utilizza in gran parte la forza lavoro: Cinisello Balsamo è un comune dell’hinterland

I.V.A. (IMPOSTA SUL VALORE AGGIUNTO)

L’Iva è il tributo preteso dallo Stato sulle transazioni a carattere commerciale. Nelle transazioni immobiliari si versa sempre l’Iva quando a vendere o a locare è un’impresa o una cooperativa costruttrice. L’Iva assomma al 4% del valore dichiarato per l’acquisto di prime case e delle loro pertinenze e al 10% per le altre. Sono sottoposti ad Iva anche gli appalti e, in genere, tutti gli acquisti di oggetti o materiali (dalla lampadina all’impianto di condizionamento).

I.C.I

Imposta Comunale sugli Immobili. Tributo diretto, patrimoniale e reale. Dopo l’abolizione dell’INVIM costituisce la fonte principale d’entrate dei comuni. Viene pagata al Comune in cui si trova la casa, il terreno edificabile o agricolo, con aliquote che variano a seconda della destinazione dell’immobile, e delle condizioni socio-economiche del proprietario: dal 2 al 9 per mille del “valore catastale”.

IMPEGNO

L’impegno è la posizione giuridica passiva del rapporto obbligatorio. Debito e obbligazione sono termini equivalenti, ma nel gergo comune si riferisce esclusivamente all’obbligazione pecuniaria. In pratica il debito non è altro che la somma di denaro che una persona deve a un’altra. Sinonimo di debito.

IMPIANTI ELETTRICI

Non è vendibile un’abitazione non in regola con la legge 46/90 sull’adeguamento degli impianti elettrici sulle norme di sicurezza. Al rogito va infatti allegata la dichiarazione di conformità dell’impresa che ha eseguito i lavori di adeguamento.

IMPIEGHI DELLE BANCHE

Insieme delle attività in cui possono essere impiegate le risorse finanziarie di cui la banca dispone in seguito alla raccolta del risparmio. Includono i finanziamenti a clientela ordinaria nelle seguenti forme tecniche: sconto di portafoglio, scoperti di conto corrente, operazioni autoliquidanti (finanziamenti per anticipi su effetti, altri titoli di credito e documenti accreditati salvo buon fine), finanziamenti per anticipi su operazioni di import-export, mutui, anticipazioni attive non regolate in conto corrente, riporti attivi, sovvenzioni diverse non in conto corrente, prestiti su pegno, prestiti contro cessione di stipendio, cessioni di credito, crediti impliciti nei contratti di leasing finanziario, impieghi con fondi di terzi in amministrazione, altri investimenti finanziari (ad es. negoziazioni di accettazioni bancarie). Gli impieghi a breve termine hanno una scadenza fino a 18 mesi, quelli a medio e a lungo termine oltre i 18 mesi.

IMPOSTA

L’Imposta è il prelievo obbligatorio in denaro, dovuto dal contribuente al di fuori di vincoli di diretta controprestazione da parte dello Stato È la fonte principale delle risorse finanziarie degli stati moderni. Caratteristiche fondamentali dell’imposta sono: il presupposto, consiste nella situazione di fatto a cui la legge associa l’obbligo di pagare un tributo (es. redditi); la base imponibile,è la grandezza a cui l’imposta è commisurata; l’aliquota, indicala percentuale di base imponibile per calcolare l’imposta.

IMPOSTA CATASTALE E IPOTECARIA

L’ imposta catastale e ipotecaria è l’imposta che deve essere versata alla Conservatoria per la trascrizione degli atti di compravendita e per le iscrizioni ipotecarie.

IMPOSTA DI DONAZIONE

A differenza delle successioni, l’imposta di donazione è soggetta a trattamenti fiscali diversi a seconda del rapporto di parentela intercorrente tra il donante e il beneficiario. Infatti, non è dovuta alcuna imposta per le donazioni effettuate a favore del coniuge, dei discendenti in linea retta (padre/figlio; nonno/nipote); e di altri parenti fino al quarto grado (zio/nipote; fratelli, cugini). Se la donazione consiste in un immobile, sono dovute le sole imposte ipotecarie (2%) e catastali (1%). Se, invece, il beneficiario non rientra nelle categorie sopra elencate ed il valore della donazione da lui ricevuta eccede la franchigia di euro 180.759,91 devono essere corrisposte, sul valore che supera la franchigia, le stesse imposte previste per gli atti di compravendita. E’ quindi dovuta l’imposta di registro nella misura stabilita per le diverse tipologie di beni dalle disposizioni concernenti questa imposta. Per le persone con handicap l’importo della citata franchigia è elevato ad euro 516.456,90.

IMPOSTA DI REGISTRO

L’imposta di registro è l’imposta che si applica per la stipulazione di un atto. Nella pratica è l’imposta che l’acquirente paga all’atto dell’acquisto dell’immobile, quando la parte venditrice è un privato. Le aliquote attuali, ridotte a partire dal 1° gennaio 2000, sono pari: al 7% del valore esposto in contratto per le abitazioni di lusso e per i fabbricati non abitativi; al 3% del valore esposto in contratto per la “prima casa” e per i beni vincolati per ragioni storico artistiche. Quando l’acquisto è fatto da un’impresa e quindi la transazione è soggetta a regime IVA l’imposta di registro è dovuta in misura forfetaria. Attualmente 168 €.

IMPOSTA DI SUCCESSIONE

L’imposta di successione è l’imposta a carico degli eredi dovuta sul patrimonio di una persona deceduta.

IMPOSTE DI TRASFERIMENTO

Le imposte di trasferimento sono le imposte che vanno pagate all’atto della compravendita: registro (o Iva se a vendere è un’impresa), imposte ipotecarie e catastali, tutte a carico del compratore.

IMPOSTE IPOTECARIE E CATASTALI

Le imposte ipotecarie e catastale sono imposte da pagare in caso di acquisto, successione e donazione, assommano complessivamente al 3% del valore dell’immobile, a meno che siano dovute in misura fissa (258,23 euro), come accade nell’acquisti di una prima casa.

IMPOSTA SOSTITUTIVA

L’imposta sostitutiva è la trattenuta d’imposta operata direttamente da una delle controparti in una transazione a sfavore dell’altra e per conto del Fisco a seguito di ogni operazione di erogazione di finanziamenti con durata superiore ai 18 mesi. Nel caso di un mutuo è pari allo 0,25% dell’importo erogato.

IMPOSTA SUL REDDITO

L’ imposta sul reddito è l’imposta sulle entrate personali.

IMPRESA

È imprenditore chi esercita professionalmente un’attività economica organizzata al fine della produzione o dello scambio di beni o di servizi. Nella teoria economica neoclassica è l’unità economica in cui si svolge il processo produttivo, in contrapposizione con la famiglia, caratterizzata dal consumo.

INADEMPIMENTO

L’inadempimento è Mancato adempimento di una prestazione da parte del debitore. L’inadempiente deve risarcire al creditore il danno causatogli dall’inadempimento.

INDAGINE SUI BILANCI DELLE FAMIGLIE ITALIANE

Dal 1962 la Banca d’Italia svolge un’indagine tra le famiglie italiane allo scopo di acquisire una più approfondita conoscenza dei loro comportamenti economici. La disponibilità di informazioni dettagliate consente di svolgere studi su particolari aspetti inerenti al comportamento economico delle famiglie e di effettuare simulazioni per verificare gli effetti di eventuali manovre di politica economica. I principali risultati e dettagli sulla metodologia impiegata sono pubblicati nei Supplementi al Bollettino Statistico: Note metodologiche e informazioni statistiche.

INDAGINE SULLE ASPETTATIVE DI INFLAZIONE E CRESCITA

Dal 1999 la Banca d’Italia conduce – in collaborazione con il quotidiano Il Sole 24 Ore – un’indagine trimestrale sulle aspettative di inflazione. Scopo dell’indagine è acquisire informazioni sulle aspettative degli operatori economici circa l’andamento del livello dei prezzi in Italia e nei paesi aderenti all’Unione economica e monetaria. Sono inoltre rilevate le attese sull’andamento del fatturato e dei prezzi praticati dalle imprese intervistate nonché le aspettative sulla congiuntura economica. Per consentire agli intervistati di formulare previsioni ancorate a dati reali, nel questionario sono segnalati esplicitamente i dati ufficiali sull’inflazione più aggiornati al momento dell’intervista. Il rapporto statistico è diffuso ogni trimestre attraverso il sito internet della Banca d’Italia (www.bancaditalia.it) e il commento dei principali risultati è pubblicato su Il Sole 24 Ore.

INDEBITAMENTO

L’indebitamento è il ricorso a prestiti per ottenere liquidità.

INFORMAZIONI DI CREDITO (credit history)

Si definiscono informazioni di credito le informazioni riguardanti l’utilizzo dei crediti e il comportamento di pagamento di un creditore.

INFRASTRUTTURE SPA

È posseduta interamente dalla Cassa depositi e prestiti. Infrastrutture Spa mirano ad accrescere il coinvolgimento dei privati nella realizzazione delle opere pubbliche. La società raccoglie sul mercato i fondi necessari: per tali finanziamenti può essere disposta, con decreto del Ministro dell’Economia e delle finanze, la garanzia dello Stato.

INGRESSO

L’ingresso è il passaggio, l’apertura per cui si entra in un luogo: l’ingresso del palazzo, della banca; porta d’ingresso; aprire, sbarrare l’ingresso | locale che funge da anticamera: attendere qualcuno nell’ingresso.

INSOLVENZA

L’insolvenza è l’incapacità di onorare regolarmente l’obbligazione assunta[6].

INTERESSE

L’interesse è il compenso che si paga per il prestito di un capitale, in misura percentuale e generalmente riferito all’anno. Ossia la remunerazione di chi rinuncia alla liquidità e la mette a disposizione di terzi[7]. I tassi d’interesse sono generalmente calcolati in percentuale annua. Le variazioni del tasso di interesse dipendono: dalla legge della domanda e dell’offerta sul mercato dei capitali; dalla durata del prestito; dai rischi che comporta; dalla politica delle autorità monetarie. La banca centrale può influire sui tassi d’interesse praticate dalle banche mediante: la fissazione del suo tasso d’interevento sul mercato monetario; la fissazione del volume di credito che le banche possono concedere. L’obiettivo di queste misure è stimolare o frenare l’attività economica attraverso una politica di denaro a buon mercato o di denaro caro.

INTERESSE COMPOSTO

L’interesse composto è l’interesse dell’interesse: nel calcolo degli interessi si considera l’importo originario del prestito più gli interessi già maturati.

INTERESSI CONVENZIONALI

Gli interessi convenzionali sono gli interessi la cui misura è stabilita dalla volontà delle parti.

INTERESSI DI MORA

Gli interessi di mora sono il risarcimento del danno per il ritardato pagamento di una somma di denaro. Nei contratti viene stabilito dopo quanti giorni dalla scadenza scatta l’applicazione della penale e l’entità della stessa, che è generalmente un’addizionale al tasso applicato al finanziamento o ad un tasso di riferimento (es. Euribor).

INTERESSI LEGALI

Gli interessi legali sono gli interessi stabiliti dalla legge.

INTERMEDIARI FINANZIARI

Gli intermediari finanziari sono soggetti, diversi dalle banche, iscritti nell’elenco generale, i quali svolgono professionalmente nei confronti del pubblico le attività di assunzione di partecipazioni, di concessione di finanziamenti sotto qualsiasi forma, di prestazione di servizi di pagamento e di intermediazione in cambi.

INTERNET BANKING

Si definisce Internet baking lo svolgimento di operazioni bancarie via Internet: grazie a software particolari e dati di accesso personali è possibile gestire da casa il proprio conto.

INVESTIMENTO

La parola investimento deriva dal latino “investire: dotare di veste”. Investire denaro significa destinarlo all’acquisto di macchinari, capannoni industriali, impianti e così via, ossia impiegare la liquidità sul lungo periodo in modo redditizio.

INVESTITORI ISTITUZIONALI

Gli investitori istituzionali comprendono: le compagnie di assicurazione, i Fondi pensione, gli OICVM e le Gestioni di patrimoni mobiliari.

IPOTECA

L’ipoteca è una garanzia a fronte della quale viene erogato un prestito. È un diritto reale di garanzia che attribuisce al creditore (un istituto che eroga il mutuo), in caso di insolvenza del debitore (mutuatario), il potere di espropriare il bene sul quale l’ipoteca è stata iscritta e di essere soddisfatto con preferenza sul prezzo ricavato dalla vendita. L’ipoteca può essere di diversi tipi e riguardare beni sia del debitore che di un terzo. Può essere legale, quando viene iscritta in forza di una norma di legge, giudiziale, quando viene iscritta in forza di una sentenza, ovvero può essere volontaria, quando viene iscritta in forza di un atto di volontà del debitore o di un terzo che la costituisce a garanzia del debito altrui. Sul medesimo bene si possono iscrivere anche più ipoteche per crediti diversi e a ognuno di questi viene assegnato un numero d’ordine (il grado di ipoteca). Le banche in genere accendono mutui solo contro ipoteche di primo grado. L’ipoteca si estingue automaticamente dopo venti anni, quindi per mutui di durata superiore va rinnovata.

IPOTECA DI PRIMO GRADO

L’ipoteca di primo grado è l’iscrizione che consente di essere i primi creditori ad incassare il ricavato di un’eventuale vendita giudiziaria per insolvenza del mutuatario. Rappresenta la prima ipoteca iscritta su un bene immobile.

IPOTECA DI SECONDO GRADO

L’ipoteca di secondo grado è l’ipoteca iscritta su un immobile già gravato un’ipoteca di primo grado.

IPOTECA GIUDIZIALE

L’ipoteca giudiziale è quando viene iscritta in forza di una sentenza. Ogni sentenza che porta condanna al pagamento di una somma o all’adempimento di altra obbligazione ovvero al risarcimento dei danni da liquidarsi successivamente è titolo per iscrivere ipoteca sui beni del debitore. Lo stesso ha luogo per gli altri provvedimenti giudiziali ai quali la legge attribuisce tale effetto.

IPOTECA LEGALE

L’ipoteca legale è quando viene iscritta in forza di una norma di legge. Hanno ipoteca legale: 1) l’alienante sopra gli immobili alienati per l’adempimento degli obblighi che derivano dall’atto di alienazione; 2) i coeredi, i soci e altri condividenti per il pagamento dei conguagli sopra gli immobili assegnati ai condividenti ai quali incombe tale obbligo; 3) lo Stato sopra i beni dell’imputato e della persona civilmente responsabile, secondo le disposizioni del codice penale e del codice di procedura penale.

IPOTECA VOLONTARIA

L’ipoteca volontaria è quando viene iscritta in forza di un atto di volontà del debitore o di un terzo che la costituisce a garanzia del debito altrui. L’ipoteca può essere concessa anche mediante dichiarazione unilaterale. La concessione deve farsi per atto pubblico o per scrittura privata, sotto pena di nullità. Non può essere concessa per testamento.

IRPEF

L’Iperf è l’Imposta Sui Redditi Delle Persone Fisiche. Si paga sull’immobile, ed è rappresentato dalla rendita catastale o dai canoni d’affitto, anche se non incassati.

I.R.S. (Interest Rate Swap)

L’I.R.S è un parametro di riferimento utilizzato come base per il calcolo dei tassi fissi. Interest Rate Swap è il contratto con il quale due parti concordano di scambiarsi flussi d’interessi di differente natura (in quanto calcolati secondo diversi tassi di riferimento). In forza di tale contratto il debitore di un prestito a tasso fisso si impegna a pagare gli interessi di un prestito a tasso variabile che gravano sull’altro debitore e viceversa. In tal modo le due parti possono modificare la natura del proprio debito senza estinguerlo per aprirne uno nuovo.

IRPEG

L’ Irpeg è l’imposta sul reddito delle persone giuridiche (società).

ISC (indicatore sintetico di costo)

L’ISC indicatore sintetico di costo indica il costo effettivo sostenuto dal cliente, in termini di percentuale annua. È, secondo l’Abi, il primo parametro da confrontare per verificare la convenienza di un prodotto rispetto a un’altro. Comprende l’interesse applicato, lo spread e tutti gli oneri legati all’accensione e gestione del mutuo (tra cui anche il costo per l’incasso della rata). Sono escluse dall’ISC le spese relative alla penale per estinzione anticipata (perché riguarda solo chi intende chiudere il mutuo prima della sua naturale scadenza) e la cancellazione dell’ipoteca (costo medio 80 euro). Quando si chiede alla banca il prospetto informativo sui mutui, la banca ha l’obbligo di indicare anche questo parametro.

ISCRIZIONE IPOTECARIA

L’iscrizione ipotecaria è l’atto con cui materialmente il notaio iscrive l’ipoteca a favore dell’istituto di credito presso la conservatoria dei registri immobiliari. L’iscrizione è l’atto con il quale l’ipoteca prende vita e si esegue nell’Ufficio dei Registri immobiliari del luogo in cui si trova l’immobile.

ISPEZIONI IPOTECARIE

Le ispezioni ipotecarie sono le consultazioni dei registri, delle formalità e dei titoli depositati presso le Conservatorie dei registri immobiliari degli Uffici provinciali dell’Agenzia del Territorio.

ISTAT

L’ISTAT, Istituto Nazionale di Statistica, è un ente di ricerca pubblico, italiano le cui attività comprendono:

ISTITUZIONI FINANZIARIE MONETARIE (IFM)

Le istituzioni finanziarie monetarie (IFM) includono, oltre alle banche centrali, le banche, i fondi comuni monetari e le altre istituzioni finanziarie residenti, la cui attività consiste nel ricevere depositi e/o strumenti altamente sostituibili ai depositi da enti diversi dalle IFM e nel concedere crediti e/o effettuare investimenti in titoli per proprio conto.

LAVORO INTERINALE

Il lavoro interinale o lavoro in affitto costituisce una forma di occupazione a termine, mediante la quale un’impresa utilizza per un periodo determinato l’opera di un lavoratore selezionato e assunto da un’altra impresa privata (agenzia). L’impresa utilizzatrice paga la prestazione lavorativa all’agenzia, che provvede a retribuire il lavoratore e a sostenere l’onere dei contributi previdenziali e assistenziali. Chi è contrattualizzato con questo tipo di contratto rientra nei lavoratori atipici.

LEASING

Il leasing è il contratto con il quale un’azienda (locatore) concede a un’altra (locatario), per un tempo determinato il godimento di un bene, acquistato o fatto costruire dal locatore su scelta e indicazione del locatario, con facoltà per quest’ultimo di acquistare la proprietà del bene a condizioni prefissate al termine della locazione. Il locatario dovrà corrispondere un canone periodico.

LEASING IMMOBILIARE

Il leasing immobiliare è il finanziamento concesso da banca o da altri tipo di società ad un’azienda o a un privato (seconda casa), grazie al quale quest’ultima può usare beni immobili o mobili senza investire i propri capitali. Il leasing costituisce un contratto di locazione tra una società che svolge attività leasing e il locatario. È prevista la possibilità che al termine della locazione l’azienda possa acquistare il bene.

LEVA FINANZIARIA

La leva finanziaria è l’utilizzo del debito al fine di aumentare il rendimento atteso dal capitale netto. Indicatore di struttura finanziaria volto a cogliere il peso relativo dei debiti finanziari (a breve, a medio e a lungo termine) nel passivo delle imprese. La leva finanziaria è costituita dal rapporto tra i debiti finanziari e la somma di debiti finanziari e capitale di rischio.

LIBERO AL ROGITO

Libero rogito vuol dire che l’appartamento verrà liberato dagli attuali occupanti solo alla conclusione del contratto di compravendita. Questo può significare due cose: che gli occupanti sono i proprietari, che sperano di potersi trasferire in una nuova casa entro quella data, oppure che l’immobile è affittato e lo sfratto dovrebbe avvenire prima del rogito.

LIBOR (LONDON INTERBANK OFFERED RATE)

Il libor (London Interbank Offered Rate) è il tasso praticato sul mercato interbancario italiano per finanziamenti a uno, due, tre, sei mesi. È il tasso d’interesse a breve termine adoperato per calcolare le variazioni dei tassi dei mutui denominati in valute non Euro.

LIMITE DI CREDITO

Il limite di credito è l’importo massimo di cui il mutuatario può disporre.

LIMITE DI FINANZIABILITÀ

Il limite di finanzi abilità è il limite massimo previsto dalla legge per il finanziamento dell’acquisto di un immobile che oggi è pari all’80% del valore dello stesso. Tale percentuale più raggiungere anche il 100% se viene costituita una garanzia in denaro o in titoli di Stato o con un’assicurazione che copra il restante 20% del finanziamento.

LOAN-TO-VALUE (RATIO)

Il loan to value (Ratio) è il rapporto tra l’ammontare del mutuo erogato e il valore del bene. ipotecato.

LOCATARIO

Il locatario è il conduttore di un immobile che ha in uso e per il quale corrisponde un affitto.

LOCATORE

Il locatore è il proprietario di un immobile che dà in locazione.

LOCAZIONE

La locazione è il contratto con il quale una parte (locatore) si obbliga a far godere all’altra (locatario conduttore o inquilino) una cosa immobile per un dato tempo verso un determinato corrispettivo (canone).Locazione e affitto sono sinonimi.

LOFT

Il loft è il grande solaio o ex-magazzino trasformato in abitazione o studio a spazio aperto.

LOTTIZZAZIONE

La lottizzazione è la divisione del suolo in lotti fabbricabili, disciplinata dalla legge urbanistica del 1942. Il Piano di lottizzazione equivale a un piano particolareggiato, generalmente di iniziativa privata.

LOTTO

Il lotto è la porzione di suolo urbano potenzialmente fabbricabile, non stabilita né per dimensioni né per proprietà, destinata a un unico intervento edilizio.

LOTTO MINIMO

Il lotto minimo è la superficie minima di terreno necessaria all’edificazione in base allo strumento urbanistico vigente

MANDATO

Il mandato è il contratto col quale una parte si obbliga a compiere uno o più atti giuridici per conto dell’altra. Chi conferisce il mandato è il mandante, chi lo riceve è il mandatario. A differenza del mediatore, il mandatario cura solo gli interessi di una parte e ha diritto al pagamento dell’onorario anche se non conclude un affare. Si distingue in mandato con rappresentanza e senza. Nel primo (più diffuso) gli effetti giuridici degli atti compiti sono in capo al mandante (chi ha dato il mandato). Nel secondo, sono in capo al mandatario (chi ha ricevuto il mandato), che però ha l’obbligo di trasferire, con un atto successivo, il diritto acquistato in nome proprio.

MANSARDA

LA mansarda è l’ambiente con finestre, ricavato in un sottotetto.

MEDIATORE

Caratteristica del mediatore è la sua autonomia e la sua imparzialità. Il mediatore è colui che mette in relazione due o più parti per la conclusione di un affare senza essere legato ad alcuna di esse. Se l’affare è concluso per effetto del suo intervento questo ha diritto alla provvigione (compenso) da ciascuna delle parti.

MORA DEL CREDITORE

La mora del creditore avviene quando vi sia divergenza tra le parti circa l’entità della prestazione e che il creditore non vuole accettare ciò che il debitore vuol prestare. La mora ha luogo quando il creditore senza legittimo motivo si rifiuta di ricevere il pagamento offertogli dal debitore.

MORA DEL DEBITORE

La mora del debitore consiste nel ritardo ingiustificato ad adempiere. Perché si verifichi la mora è necessaria la costituzione in mora cioè l’atto con il quale il creditore richiede al debitore l’adempimento della prestazione. Quest’atto non è necessario e la mora si verifica automaticamente per il solo fatto del ritardo.

MULTIPROPRIETÀ

La multiproprietà è l’acquisto del diritto all’uso di un’abitazione per un determinato periodo dell’anno. Nel sistema giuridico italiano si acquista in genere un diritto su una porzione di immobile. Nel sistema anglosassone (timesharing) si acquista invece una porzione di tempo e la gestione delle quote viene affidata a un trust. Esistono formule miste, come la “nuovelle propriètè ” francese, in cui si acquista interamente l’immobile, ma è trasferito contemporaneamente un diritto di usufrutto decennale a una società di gestione, che l’utilizza per locare l’immobile ad altri.

MUTUO

Il mutuo è il contratto con il quale la Banca mutuante consegna ad un soggetto (mutuatario) una determinata quantità di denaro e quest’ultimo si impegna a restituire altrettanto denaro in un determinato periodo di tempo.

MUTUO A TASSO FISSO

Il mutuo a tasso fisso è un tipo di tasso che dà la certezza della misura della rata indipendentemente dalle variazioni di mercato. Questo mutuo è indicato per chi vuole conoscere, fin dalla stipula del contratto, gli importi delle singole rate a scadere e l’ammontare complessivo del debito (capitale e interessi) da restituire.

MUTUO A TASSO VARIABILE

Il mutuo a tasso variabile consente di corrispondere rate secondo le variazioni del tasso. Questo mutuo è indicato per chi preferisce rate di mutuo variabili nel corso della vita del mutuo, in relazione all’andamento dei tassi d’interesse di mercato.

MUTUO A TASSO MISTO

Il mutuo a tasso misto consente di alternare, a tempi prestabiliti contrattualmente, gli effetti del tasso fisso e del tasso variabile. Questo mutuo è indicato per chi preferisce non prendere subito una decisione definitiva sul tipo di tasso.

MUTUO A DUE TIPI DI TASSO (Flessibile)

Il mutuo a due tipi di tasso o Flessibile offre al consumatore una soluzione intermedia tra tasso fisso e tasso variabile.

MUTUO CHIROGRAFARIO.

Il mutuo chirografario è un mutuo senza ipoteca. E’ un prestito personale erogato per somme relativamente modeste e solo a clienti affidabili.

MUTUO INDICIZZATO

Il mutuo indicizzato è il mutuo il cui tasso varia a seconda del variare dei parametri di riferimento. Se ad esempio un mutuo è ancorato all’EURIBOR le rate saliranno e scenderanno proporzionalmente all’aumento e alla diminuzione del valore del tasso.

MUTUO MISTO

Mutuo che per un certo periodo è a tasso fisso, mentre per il rimanente prosegue a tasso variabile o a tasso fisso (anche con possibilità di opzione da parte del cliente) ma a condizioni diverse da quelle iniziali.

NEGOZIO

Si definisce negozio un locale direttamente accessibile dalla strada, generalmente al pian terreno, dove si vendono merci al minuto; anche, l’impresa commerciale che gestisce tale locale; bottega: un negozio ben fornito, di lusso; un negozio di articoli sportivi, di parrucchiere; aprire, rilevare un negozio.

NUDA PROPRIETÀ

La nuda proprietà è quanto resta del diritto di proprietà sull’immobile dopo la cessione dell’usufrutto. Il nudo proprietario non ha alcun diritto sulla casa fino alla scadenza dell’usufrutto.

NORMA GIURIDICA

Si chiama norma giuridica ciascuna delle regole che disciplinano la vita organizzata della comunità. La norma giuridica ha lo scopo di contribuire all’organizzazione di un gruppo

OBBLIGAZIONI DEL CONDUTTORE

Art. 1587 c.c.: Obbligazioni principali del conduttore.
Il conduttore deve prendere in consegna la cosa e osservare la diligenza del buon padre di famiglia ( c. 1176) nel servirsene per l’uso determinato nel contratto o per l’uso che può altrimenti presumersi dalle circostanze e dare il corrispettivo nei termini convenuti. Il conduttore risponde della perdita e del deterioramento della cosa che avvengono nel corso della locazione, anche se derivanti da incendio, qualora non provi che siano accaduti per causa a lui non imputabile (art. 1588 c.c.).

OBBLIGAZIONI DEL LOCATORE

Art. 1575 c.c.: (Obbligazioni principali del locatore).
Il locatore deve:
1. consegnare al conduttore la cosa locata in buono stato di manutenzione(c. 1617);
2. Mantenerla in stato da servire all’uso convenuto (c. 1576 ss.);
3. Garantirne il pacifica godimento durante la locazione (c. 1585 ss.).

ONERI ACCESSORI

Gli oneri accessori sono le spese di istruttoria, notarili e di perizia tecnica e tutte quelle legate al rimborso del mutuo (spese di incasso della rata, di comunicazione, di cancellazione dell’ipoteca..)

OPEN SPACE

L’open space è la sistemazione di ambienti interni, spec. adibiti a uffici, con grandi locali suddivisi in zone da elementi di arredamento come armadi o scaffalature.

PALAZZINA

La palazzina è l’abitazione signorile non molto grande, per lo più con giardino; villetta.

PALAZZO

Il palazzo è l’edificio di grandi proporzioni e di pregio architettonico, adibito soprattutto un tempo ad abitazione di re, principi o famiglie nobili, e oggi per lo più a sede di organi di governo, di uffici pubblici, di istituzioni culturali e sim.: palazzo reale, imperiale.

PARTICELLA CATASTALE

La particella catastale è il terreno o unità immobiliare nella rappresentazione dei fogli catastali che appartiene a una stessa “ditta catastale” (proprietario, società eccetera) ed ha unica qualità, classe, destinazione.

PARTITA CATASTALE

La partita catastale è il documento in cui dovrebbero essere elencate in Catasto tutte le unità immobiliari possedute dalla stessa “ditta catastale” (cittadino, società, eccetera).

PARTI COMUNI

Le parti comuni sono l’insieme delle parti di un edificio di proprietà comune a più condomini (tetto, scale, giardino etc.).

PARITA’ BILATERALI

Le parità bilaterale sono i rapporti di conversione fra le monete nazionali degli 11 Paesi dell’U.E.

PERIZIA

La perizia è l’esame eseguito da un esperto per determinare il valore di un bene, l’autenticità di un’opera d’arte ecc. | (dir.) attività svolta da un perito in un processo penale (nel processo civile prende il nome di consulenza tecnica); anche, la relazione in cui vengono esposte le conclusioni cui giunge il perito.

PERTINENZA

La pertinenza è la porzione autonoma di fabbricato legata all’immobile principale da un rapporto di servizio, per volontà del proprietario e per sua reale destinazione. Può anche essere dotata di autonoma rendita catastale. Ad esempio un box, una cantina o un solaio rispetto all’appartamento situato nello stesso fabbricato. Le pertinenze ai fini Irpef e imposte di trasferimento godono dello stesso trattamento applicato all’immobile principale. Quindi se si acquista un box di pertinenza a una “prima casa” si pagherà l’aliquota ridotta.

PIANO DI AMMORTAMENTO

Il piano di ammortamento è l’elenco di scadenze e di rispettive rate da pagare di un mutuo, in genere ulteriormente suddivise in quote capitale e interessi.

PIANO DI LOTTIZZAZIONE (LEGGE 765/67)

Il piano di lottizzazione è il piano particolareggiato finalizzato a subordinare l’edificazione privata a opere di urbanizzazione (strade, parcheggi, reti elettriche ed idriche, verde pubblico, eccetera), prevalentemente per zone scarsamente urbanizzata o di espansione anche abusiva.

PIANO DI RECUPERO (LEGGE 457/78).

Il piano di recupero è una sorta di PP (Piano particolareggiato) che in sostanza liberalizza la burocrazia urbanistica in “ambiti urbani” ristretti, individuati dai comuni , con procedure accelerate che tra l’altro evitano l’approvazione regionale prevista per i PP. Dovrebbe riguardare più il recupero edilizio che quello urbanistico e attenersi al PRG.

PIANO PARTICOLAREGGIATO (LEGGE 1150/42)

Il piano particolareggiato è il piano di attuazione in dettaglio e su scala più ristretta del PRG, con possibilità di espropriare aree e regolare l’attività edificatoria.

PIGNORAMENTO

Il pignoramento è la forma più importante del processo esecutivo che ha per oggetto l’espropriazione dei beni del debitore nel caso in cui non adempia al pagamento della somma di denaro dovuta. Le forme di questo procedimento sono regolate dal codice. Il pignoramento è l’atto con cui si assoggetta il bene all’azione esecutiva e quindi alla sua vendita.

PLANIMETRIA

La planimetria n topografi è lo studio dell’andamento della superficie del terreno riferita a un piano orizzontale.

POLIZZA

La redazione scritta di un contratto di natura, generalmente, assicurativa.

PORTICATO

Il porticato è un portico di grandi dimensioni; monumentale serie di portici.

PRELIMINARE DI COMPRAVENDITA

Il contratto preliminare è l’accordo con cui ci si impegna alla stipula di un futuro contratto definitivo. In campo immobiliare si ha anche quando la proposta d’acquisto del potenziale acquirente viene accettata dalla parte venditrice e viene portata a conoscenza del proponente.
 

PRIMA CASA

Prima e unica realtà abitativa che viene acquistata per uso proprio e non per motivi speculativi o di investimento. Solo se sussistono tali condizioni si può accedere ai benefici di legge destinati all’acquisto della prima casa.

PROVVIGIONE

La provvigione è la percentuale che spetta all’agente immobiliare per la sua mediazione. La provvigione, salvo accordi diversi, comprende le spese ma mai l’Iva (20%) ed è dovuta sia dal venditore sia dall’acquirente.

PRINCIPIO DI CONTINUITA’

Nella transazione all’EURO tutti i contratti in valuta nazionale possono subire modifiche soltanto se concordate tra le parti. Ciò vale anche per i parametri dei mutui.

PREAMMORTAMENTO

Il preammortamento è il periodo iniziale del mutuo nel quale sono previste rate ridotte costituite dalla sola quota di interessi.

POSSESSO

Il possesso consiste nell’avere la disponibilità della cosa, ossia nell’avere la possibilità di utilizzarla e di esercitare su di essa qualunque potere.

PROCURA

La procura è l’atto con il quale una persona conferisce ad un altra il potere di rappresentanza. La procura serve a rendere noto a tutti coloro con i quali il rappresentante entrerà in contatto, che lo stesso è stato autorizzato a trattare.

QUADRILOCALE

Il quadrilocale è l’abitazione costituita da quattro locali abitabili più servizi

RATA

E’ l’importo che il debitore e’ tenuto a pagare periodicamente per la restituzione del prestito, in base alle scadenze stabilite nel contratto. La rata comprende sia la quota capitale che la quota interessi maturata

REGISTRAZIONE

La registrazione consiste nel deposito del documento o contratto presso l’Ufficio del Registro, serve prevalentemente a scopi fiscali. Può avere importanza anche sotto l’aspetto del diritto privato, in quanto costituisce il mezzo di prova per dimostrare la data di una scrittura privata di fronte ai terzi. L’omissione della registrazione non produce l’invalidità del contratto, ma ne impedisce l’esibizione in giudizio finché non sia avvenuta la registrazione e non sia pagata la sanzione pecuniaria per la ritardata registrazione.

REGISTRI IMMOBILIARI

I registri immobiliare servono ad accertare le vicende dei beni. In particolare per appurare se una determinata proprietà risulta venduta, o no, ad altre persone oppure se è gravata da ipoteca o privilegi.

RENDITA

Con il termine rendita si intende qualunque prestazione periodica (annuale, mensile ecc.?) avente per oggetto denaro.

RENDITA CATASTALE

Il reddito immobiliare o tariffa esprime, in moneta legale, la rendita media unitaria che si ricava da ciascuna unità, al netto di spese e al lordo di imposte e tasse. La rendita catastale viene determinata analiticamente per ogni categoria e classe su un certo numero di unità immobiliari tipo.

RESIDENZA

La residenza è il luogo in cui la persona ha la dimora abituale.

RESPONSABILITA’ PATRIMONIALE DEL DEBITORE

La responsabilità patrimoniale del debitore è quando tutti i beni del debitore possono essere espropriati dal creditore se il debitore viene meno al suo dovere di adempiere quanto dovuto. Di qui la regola secondo cui il debitore risponde dell’adempimento delle obbligazioni con tutti i suoi beni presenti e futuri.

RIBOR

Il ribor è il tasso interbancario di riferimento. Esso è diffuso giornalmente dalla Federazione Bancaria Europea come media ponderata dei tassi di interesse ai quali le Banche operanti nell’Unione Europea cedono i depositi in prestito. Il ribor è’ utilizzato come parametro di indicizzazione dei mutui ipotecari a tasso variabile.

RIDENOMINARE

Ridenominare significa modificare l’unità nella quale è espresso l’inporto del debito (mutuo) da un’unità monetaria nazionale all’unità euro. La ridenominazione dei prestiti in euro sarà automatica solo a partire dal 1° gennaio 2002.

RISTRUTTURAZIONE

Sotto la voce ristrutturazione sono compresi gli interventi che riguardano un edificio nella sua interezza, sia all’interno che all’esterno. Sono le trasformazioni che comportano cambiamenti sostanziali: cambio dell’uso, aspetto estetico, dimensioni dell’edificio.

SAGGIO DEGLI INTERESSI

La misura degli interessi è denominata: tasso o saggio. Il tasso o saggio si distingue in legale e convenzionale: il primo è fissato dal legislatore; il secondo dalle parti.

SALONE

Il salone è un ampio locale di rappresentanza presente in palazzi o case signorili: salone delle feste, da ballo; salone affrescato | in appartamenti, stanza più grande delle altre, che fa da salotto

SEMINTERRATO

Il seminterrato è il piano di un edificio che si trova in parte sotto il livello del suolo.

SCADENZA

La scadenza consiste in un avvenimento futuro e certo entro il quale debbono essere adempiuti gli impegni assunti.

SCORING

Attività della Banca preliminare alla decisione di concessione di un mutuo, consistente nell’analisi della capacità di rimborso del richiedente (redditi, spese mensili..).

SPREAD

Lo Spread relativamente ad un prestito, è il differenziale, solitamente espresso in punti base, fra il tasso di interesse applicato e quello assunto come riferimento (es. l’EURIBOR o l’EURIRS). Normalmente è compreso tra l’ 1% e il 2%.

SUPERFICIE

La superficie è tutto ciò che sta sopra o sotto il suolo appartiene al proprietario del suolo stesso. Il proprietario del suolo può attribuire ad altri il diritto di superficie. La superficie consiste o nella proprietà della costruzione separata dalla proprietà del suolo o nel diritto che il proprietario del suolo concede ad altri, di fare al di sopra del suolo una costruzione.

SURROGA DEL MUTUO

Con la surrogazione, nota anche come surroga o portabilità, si “trasferisce” il proprio mutuo da una banca ad un’altra, con la possibilità di modificarne i parametri. L’ipoteca sull’immobile rimane in essere ma viene aggiornata con l’indicazione della nuova banca, a favore della quale essa costituisce garanzia

TASSO DEGLI INTERESSI

Il tasso degli interessi è la misura degli interessi è denominata: tasso o saggio. Il tasso o saggio si distingue in legale e convenzionale: il primo è fissato dal legislatore; il secondo dalle parti.

TASSI DI CONVERSIONE.

I tassi di conversione sono i tassi a cui vengono scambiate le diverse valute. A partire dal 1° gennaio 1999 i tassi di conversione delle valute dei Paesi Euro sono fissi e irrevocabili.

TERMINE

Il termine consiste in un avvenimento futuro e certo dal quale (termine iniziale) o fino al quale (termine finale) debbano prodursi gli effetti del contratto.

TERZO DATORE DI IPOTECA

L’ipoteca può essere concessa, così come il pegno, anche da un terzo. La figura di questo terzo datore si distingue dal fideiussore. Infatti mentre il fideiussore risponde con tutti i suoi beni, il terzo datore di ipoteca risponde solo con il bene su cui è costituita l’ipoteca.

TRASCRIZIONE

La trascrizione nei Pubblici Registri Immobiliari è un mezzo di pubblicità che si riferisce agli immobili. Essa serve a far conoscere ai terzi le vicende giuridiche di un immobile.

TRILOCALE

Il trilocale è un appartamento costituito da due camere da letto e un soggiorno oltre a cucina e bagno.

U.P.P.I.

Unione piccoli proprietari immobiliari.

UFFICIO DEL REGISTRO

Ufficio del registro è l’ufficio dove va registrata la costituzione di un diritto reale e l’iscrizione di garanzie ipotecarie su ogni tipo di immobile.

UFFICIO DEL TERRITORIO

L’ufficio del territorio è un ufficio di recente entità, che riunisce gli uffici catastali e le conservatorie dei registri immobiliari.

USO

Il termine uso indica il diritto reale che consiste nella possibilità godere di un bene pur non possedendone la proprietà. A differenza dell’usufrutto, la possibilità di godere dei frutti del bene è limitata alla cerchia familiare più stretta e ai conviventi con l’usuario.

USUFRUTTO

L’usufrutto è il diritto reale che consiste nella possibilità di godere di un bene pur non possedendone la proprietà. La sua durata può essere determinata o indeterminata. Quasi sempre l’usufrutto però dura fino alla morte dell’usufruttuario, che nel frattempo dovrà pagare tutte le imposte e i costi di manutenzione ordinaria e di amministrazione dell’immobile. Si distingue dal diritto d’abitazione per il fatto che quest’ultimo è personale e non cedibile.

USURA (TASSO DI USURA)

La legge 7 marzo 1976 ha stabilito che trimestralmente si pubblichi sulla Gazzetta Ufficiali i tassi massimi di interesse cui può essere prestato denaro o erogato un finanziamento. Superati questi, scatta il reato di usura. I tassi sono fissati dalla Banca d’Italia e variano a seconda del tipo di prestito (anticipi, mutui, leasing, crediti di conto corrente, eccetera)

UTE

L’Ute è l’ufficio tecnico erariale.

UTENZE

Le utenza sono contratti per l’allacciamento alle reti di erogazione di servizi (acqua, gas, elettricità, telefono..)

VALORE CATASTALE

Il valore catastale serve come base per il pagamento di tutte le imposte sulla compravendita (registro, Iva, imposte ipotecarie e catastali) e dell’Ici, l’imposta annuale che si paga ai Comuni. Il valore catastale è costituito, per le abitazioni, dalla rendita catastale moltiplicata per 100. Nel caso di negozi (cat. C/1) la rendita si moltiplica per 34. Nel caso di uffici (cat. A10) invece si moltiplica per 50.

VINCOLO URBANISTICO

Il vincolo urbanistico è la limitazione alle normali possibilità di edificare, ristrutturare o dare un determinato uso ad un immobile.

VISURA

La visura è l’ispezione dei documenti. In campo immobiliare si effettuano di norma: La visura catastale, al Catasto, per identificare i dati fiscali e geometrici dell’immobile e la visura ipotecaria alla Conservatoria del registro, per controllare che sull’immobile non siano state trascritte ipoteche.

VOLTURA CATASTALE

La voltura catastale è il cambiamento di proprietà o di diritti su un immobile in Catasto.

ZONA

Per zona si intende una parte del territorio comunale per la quale esiste una specifica destinazione, indicata dagli strumenti urbanistici.

ZONA DI RECUPERO

La zona di recupero è una zona di territorio individuata da strumenti urbanistici nella quale insistono edifici degradati da risanare o da ricostruire.

ZONA DI SVILUPPO INDUSTRIALE

Le zone di sviluppo industriale sono aree destinate ad una concentrazione industriale intensa.

ZONA INDUSTRIALE

Per zona industriale si intende parte del territorio comunale destinata e attrezzata per insediamenti industriali.

ZONA RESIDENZIALE

Per zona residenziale si intende una zona urbana in cui vigono particolari regole di circolazione a protezione dei pedoni e dell’ambiente, delimitata lungo le vie di accesso dagli appositi segnali di inizio e di fine.

ZONA SISMICA

La zona sismica è una parte di territorio, individuata per delega legislativa, dichiarata soggetta a fenomeni tellurici la cui gravità temuta corrisponde a due categorie (zone sismiche di prima categoria, le più esposte, zone sismiche di seconda categoria, le meno esposte) o a gradi di sismicità (S = …).Una zona, dichiarata sismica, è soggetta ad una legislazione speciale relativa all’edilizia (legislazione per l’edilizia antisismica).

ZONE TERRITORIALI OMOGENEE

Le zone territoriali sono le zone in cui è suddiviso il territorio comunale ai fini del rispetto degli standard urbanistici (D.M. 2 aprile 1968).